Cattolicesimo

Meet G. K. Chesterton

Postato il Aggiornato il

An Evangelical Orphan in Search of His Family

Meet G.K. Chesterton

– by Shane Fuller

GK 3“He said something about everything and he said it better than anyone else.”

Gilbert Keith Chesterton, who is commonly and most often referred to as G. K. Chesterton, was born in 1874 and lived until 1936. He would go down as one of the best writers in the 20th Century.

He was born in London and educated at St. Paul’s. Surprisingly, Chesterton never attended college, but went to art school instead. He began writing when, as an art student, he was asked to contribute a few articles to an art magazine where he critiqued some new pieces. From those humble beginnings, Chesterton would go on to write over 100 of his own books, while contributing to over 200 more. He also wrote hundreds of poems, five plays, five novels, nearly 200 short stories. Chesterton, who considered himself more of a journalist than a writer, also wrote weekly columns for 43…

View original post 797 altre parole

Annunci

Il futuro dell’umanità secondo Teilhard de Chardin.

Postato il

Pubblichiamo la conclusione di un articolo apparso su «la Croix» del 6 febbraio 2014, scritto da Henri Madelin (sacerdote gesuita).

Padre de Lubac e poi Padre Martelet, che ci ha appena lasciati, hanno sempre affermato nelle loro costruzioni teologiche che la figura e l’opera di Teilhard sono aiuti preziosi per offrici una visione aperta del futuro e guidare i nostri passi verso il “punto Omega”. Questo ultimo termine segnerà la fine del nostro grande viaggio nel tempo. L’umanità riunita si riconcilierà con Cristo salvatore delle nostre sofferenze e delle nostre gioie.
Naturalmente, secondo lo stesso Teilhard, l’umanità può perdersi lungo il cammino e scivolare verso un terribile caos se s’irrigidisce nell’immobilità e nell’ostilità reciproca. Ma questo uomo di scienza e di fede pensa che la ricerca dell’unità prenderà il sopravvento perché è conforme al movimento stesso della creazione fin dalle origini.
L’unione è creatrice di nuovi legami poiché «tutto ciò che sale converge». La «complessità crescente» che caratterizza lo stato del mondo attuale è il segno che il nostro universo è agitato dall’unione delle differenze in una sintesi sempre più alta e più vasta. «L’unione creatrice non dissolve l’uno nell’altro le cose che raggruppa (…) li conserva: addirittura li completa, come vediamo nei corpi viventi, dove le cellule sono tanto più specializzate quanto più appartengono a un essere elevato nella classificazione animale. Ogni anima più alta differenzia meglio gli elementi che unisce». Nell’ultima edizione della rivista «Teilhard aujour’hui» (ottobre 2013), Georges Ordonnaud cita un testo premonitore di Teilhard, scritto nel 1954, un anno prima della sua morte. Les Singularité s de l’espè ce humaine: «Se in questo momento parlare di organizzazione umana sembra essere (e probabilmente di fatto lo è ) un’utopia, chi ci dice che l’operazione non si attuerà da sola domani, quando l’Uomo si troverà spinto (…) verso qualche insospettata forma di “Senso di Specie”? (…) L’umanità domani dunque attraverserà (…) conflitti interiori ancora più violenti di quelli che conosciamo adesso. Ma questi fenomeni di tensione, proprio perché si svilupperanno in un ambiente umano molto più polarizzato verso il futuro, che noi non possiamo ancora immaginare, molto probabilmente perderanno la sterile amarezza tipica delle nostre lotte attuali». Il poeta Apollinaire l’aveva già formulato:
«Quanto è lenta la vita, e quanto è violenta la speranza ».

February 24 – St. Matthias The Apostle

Postato il

san mattiaMatthias was the apostle chosen by the remaining eleven apostles to replace Judas Iscariot following Judas’ betrayal of Jesus and his suicide (Acts 1:21-26).

Soon after Matthias’ election, he received the Holy Spirit with the other Apostles (Acts 2:1-4). He is not mentioned again in the New Testament.

Tradition says that Matthias ministered in Judaea and then carried out missions to foreign places. Greek tradition states that he Christianized Cappadocia, a mountainous district now in central Turkey, later journeying to the region about the Caspian Sea, where he was martyred by crucifixion.

February 19: Saint Day of Barbatus of Benevento

Postato il Aggiornato il

A Year of Holidays

Saint Barbatus, also called Barbas, was a bishop in the Italian city of Benevento in the seventh century. He was known for preaching about the Christian life and against sin and idolatry – preaching that made his hearers very uncomfortable. As a result he was alternately ignored and slandered until he prophesied that the East Roman Emperor Constans II would attack.

 To whom can I speak and give warning?
Who will listen to me?
Their ears are closed
so they cannot hear.
The word of the LORD is offensive to them;
they find no pleasure in it.
But I am full of the wrath of the LORD,
and I cannot hold it in.

Jeremiah 6:10 & 11a

When Constans II laid siege to the city, the people destroyed their idols and used material from the temple of Isis to repair the city wall. Eventually Constans II left, and Barbatus was…

View original post 21 altre parole